Quantcast

Taverna (CZ), “riparte” la biblioteca comunale

Al via tutte le attività culturali e ricreative della biblioteca comunale “Antonio Gramsci” grazie ad una delibera di Giunta

Con delibera della Giunta comunale, ripartono le attività culturali e ricreative della biblioteca comunale “Antonio Gramsci” di Taverna.
A mettere nero su bianco l’importante provvedimento sono stati: il primo cittadino Sebastiano Tarantino, il vicesindaco Vladimir Vavalà e l’assessore alla cultura Clementina Amelio.

Così, dopo due anni di inattività per via delle restrizioni per il Covid, la biblioteca investe di nuovo in cultura e non si limiterà solo alla lettura. In agenda anche una serie di attività che verranno rese pubbliche nelle prossime settimane per coniugare sapere e socializzazione, conoscenze e aggregazione sociale.

Ad occuparsi della biblioteca sarà l’associazione ricreativa cultura “Le scimmiette” che ha presentato l’interessante progetto “Tutti diversi, tutti unici”, sodalizio disposto ad aprire la biblioteca almeno per due giorni la settimana: non è poca cosa.
Investire in cultura e nelle risorse umane: è l’ obiettivo non marginale della politica tavernese.