Quantcast

A Girifalco il murales della Castagnedda vince il contest lanciato a Natale dall’associazione Minerva

Rappresenta un cuore, l’amore per l’ambiente, i volti dei bambini. La speranza. Il futuro.

Un cuore, l’amore per l’ambiente, i volti dei bambini. La speranza. Il futuro. Sono questi gli aspetti salienti del murales, realizzato dall’artista Claudio Chiaravalloti a Girifalco su iniziativa dell’associazione culturale Minerva, presieduta da Salvatore Passafaro. Il murales è stato realizzato in via Boccaccio, esattamente come previsto dal contest indetto dal sodalizio e denominato “Natale in Rione”.

La competizione, che metteva in gara i rioni di Girifalco, è stata vinta dalla Castagnareddha che, con 318 like, si è aggiudicata il premio: l’intervento artistico. Ciascun rione è, infatti, stato chiamato a realizzare un albero di natale con materiale di riciclo. Gli altri quartieri che hanno partecipati sono stati: Chiazza con 75 like, Chiuppi Nuavi 70 e San Marcu 68.

“L’opera – spiega l’artista – ha come tema l’ecologia nell’ottica di un futuro sempre più green. La prospettiva di un muro che si abbatte e che assume la forma di un cuore ha come scopo la sensibilizzazione dell’uomo sull’argomento. Le figure dei bambini che irrompono sulla scena puntano a sottolineare la colpevolezza dell’uomo adulto. Sono i bambini a “mettere mano” come fosse un disegno al grave processo di inquinamento eliminando ciò che rovina la natura e la vivacità dei suoi colori. In realtà dovremmo tornare bambini, metterci il cuore ed essere più green”.