Michelangelo Pistoletto

Più informazioni su


    La ricerca sull’autoritratto è ciò che caratterizza la prima produzione pittorica dell’artista piemontese Michelangelo Pistoletto, ricerca, che approderà, nei primissimi anni 60 alla realizzazione dei “Quadri Specchiantiâ€, capaci di catturare la dimensione reale del tempo (tempo presente) , lo spettatore e l’ambiente circostante, all’interno dell’opera ( autoritratto del mondo ). Pistoletto tematizza : la divisione e la moltiplicazione dello specchio. La prima, la “divisione†, dunque, ha origine dal mero fatto oggettivo per cui lo specchio può riflettere qualsiasi cosa tranne se stesso, ma dividendolo in due e spostando le due metà ad angolo, sull’asse della loro divisione, si ottiene l’effetto “moltiplicazioneâ€. I Quadri specchianti sono ottenuti attraverso una tecnica che utilizza lastre di acciaio inox lucidato a specchio su cui è posta un’immagine ottenuta ricalcando una fotografia ingrandita a dimensioni reali su carta velina, velina, che successivamente sarà sostituita da un processo serigrafico di riproduzione dell’immagine.
    Di pregevole importanza tra le sue ultime opere v’è il “Terzo Paradisoâ€, in cui l’artista sostiene che vi sarebbe un terzo paradiso originato dalla fusione del primo e del secondo, spiega inoltre , che il primo corrisponderebbe a quello della vita sulla terra regolato interamente dalla natura; il secondo, invece chiamato paradiso artificiale, sarebbe il risultato dell’elaborazione dell’intelligenza umana, un paradiso, quindi, fatto di bisogni artificiali che avrebbero raggiunto dimensioni spropositate, non funzionali alle esigenze dell’uomo, autoreferenziali e finalizzate a se stesse ; ed è proprio in questo caso che il principio metafisico dell’illimitatezza acquista autonomia e diventa dominante , portando l’umanità all’estinzione e il pianeta all’autodistruzione. Il Terzo Paradiso sarebbe dunque, l’acquisizione da parte dell’umanità, di una coscienza più elevata indispensabile affinché si possa preservare l’esistenza di ogni singolo, impedendo l’inesorabile estinzione del genere umano.

    Più informazioni su