Jan Fabre

Più informazioni su


    Tra le personalità artistiche più rilevanti della scena europea contemporanea, Jan Fabre ( Anversa ) occupa, indubbiamente un posto di primo piano. Scrittore, coreografo e regista belga, Fabre conduce una ricerca artistica tendente a superare i limiti espressivi e morali del nostro tempo. This is theatre like it was to be expected and foreseen [Questo è il teatro come ci si doveva aspettare e prevedere]: è una delle sue prime opere , la cui azione ha la durata di  ben otto ore, dal tramonto all’alba; l’opera proprio per il singolare arco di tempo con cui è stata concepita,  sconvolge il pubblico, determinandone   un’immediata notorietà.  In   The power of theatrical madness, realizzazione artistica  di cinque ore, lo stile eccessivo e crudele, conferma il carattere assoluto e interdisciplinare della ricerca di Fabre, che sovente cura personalmente anche costumi, luci e scenografie . Nelle opere successive  egli  concentra le proprie energie sullo studio del corpo umano e della sua trasfigurazione, a questa fase  appartengono  la notevole trilogia di Sweet Temptations, Universal Copyright 1&9 e Glowing Icons. Fabre lega al concetto di metamorfosi l’estrema indagine condotta sul corpo attribuendo  fondamentale importanza ai passaggi nell’ambito dei cicli naturali come il giorno e la notte; la vita e la morte, così che nella sfera di una struttura complessa e labirintica strategicamente creata , egli stesso diviene protagonista dei suoi  spettacoli.  Nelle opere del piuttosto eccentrico artista belga,  la follia , il sogno,l’irrazionale, detengono un ruolo predominante, e la scelta dell’ onnipresenza degli insetti ne evidenzia la poetica surrealista. Nella serie Fairy-tales and Spiders, nonché nelle  enormi tele di The flying cock o The road from the Earth to the stars is not smooth , i soggetti sono ispirati ad elementi naturali.  Le arti visive restano pertanto,  una parte sostanziale della sua creatività. In quanto all’esperimento più identificabile con cui Fabre si contraddistingue è quello dell’utilizzo delle penne  Bic, con cui riempie ogni tipo di superficie , perfino le  pareti intere di una galleria.
     

    Più informazioni su