Al Museo del rock l’omaggio tra cinema e musica a Bacalov

Domani la proiezione de "La vittima designata” dopo il rinvio per l'emergenza covid

Cinema e musica al museo del rock domani sera, alle ore 20.30, in occasione della proiezione de “La vittima designata”, titolo già in programma lo scorso febbraio e che sarà ora recuperato dopo il rinvio a causa dell’emergenza covid.

“Si tratta dell’ennesimo felice connubio tra musica e immagini di cui offriremo la visione al museo”, scrive Piergiorgio Caruso sulla pagina facebook del museo. “Diretto da Maurizio Lucidi nel ’71 gode della colonna sonora di Luis Bacalov, quella che diventerà Concerto Grosso per i New Trolls. Disco seminale ed epocale che darà il via al ricco movimento del rock progressivo italiano. Bacalov da lí a poco chiamerà al suo fianco anche gli Osanna e il Rovescio della Medaglia, nel mentre sorgeranno come funghi tutti quei complessi che, come la PFM, Le Orme o il Banco, faranno la storia della musica tricolore. Il film è una perla misconosciuta del cinema di casa nostra. Ispirato da Alfred Hitchcock e al sul ‘delitto per delitto’ è permeato da un atmosfera decadente ma romantica. Venezia è lo sfondo ideale in cui si muovono i protagonisti. Tomas Milian e Pierre Clementi sembrano due personaggi usciti dalla Swingin’ London. Sono belli, giovani, ricchi di charme, vestiti squisitamente, perfetto emblema dello spirito e della voglia di cambiamento.
Avrete capito che Tomas Milian è agli antipodi rispetto al personaggio “der monnezza” che gli darà fama e denari successivamente. Pierre Clementi, invece, recita se stesso. Uomo che ha vissuto libero da conformismi, ha pagato con il carcere per il suo stile di vita figlio della rivoluzione dei costumi degli anni sessanta. Simbolo e martire del movimento alternativo e controculturale che ha permeato la mentalità dei ragazzi dell’epoca. Un evento da non perdere in perfetto stile museo del rock”.
Si può prenotare il posto in sala contattando il numero 3398154789.