Aiop Calabria, nessuna risposta a nostra offerta posti

Disposti ad aiutare la sanità pubblica con i nostri mezzi e strumenti

“Per senso di responsabilita’, nel momento difficile che stiamo vivendo, ribadisco, a nome di tutte le strutture ospedaliere private della regione, quanto gia’ espresso, formalmente e dettagliatamente, nei giorni scorsi e
cioe’ la nostra completa disponibilita’ all’utilizzo dei presidi ospedalieri privati per contribuire in ogni modo e con nostre risorse e sotto la guida delle autorita’ preposte-  con spazi, letti, infermieri, medici, mezzi, competenze e tecnologie – a fronteggiare l’emergenza covid 19″.

Lo afferma, in una nota, il presidente dell’Aiop Calabria (l’associazione di rappresentanza dell’ospedalita’ privata), Enzo Paolini, in una lettera indirizzata, fra gli altri, al presidente della Regione, Jole Santelli, al commissario Saverio Cotticelli, al direttore generale del dipartimento salute della Regione, Antonio Belcastro, al ministero della Salute. “Inoltro questo messaggio – puntualizza – per la mancanza di riscontro a quelli gia’ trasmessi”.