Conapo: La Regione si attivi per fare i tamponi a tutti i Vigili del Fuoco della Calabria

Conforti: "Nel nostro lavoro non possiamo sempre mantenere le distanze di sicurezza. Un contagiato tra i vigili potrebbe significare mettere in difficoltà tutti"

Nell’interesse di tutta la popolazione il Presidente della Regione Calabria dovrebbe far effettuare i tamponi a tutti i Vigili del Fuoco operativi della Regione. E’ quanto propone Massimo Conforti per la segreteria Regionale CONAPO Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco che prosegue: è importante specificare che i Vigili del fuoco non si sono tirati indietro davanti a questa assurda situazione in cui versa il nostro intero Paese.

Con senso di responsabilità che ci ha sempre contraddistinto, abbiamo e continuiamo ad assicurare al cittadino un servizio di soccorso immediato ed efficiente pur tra mille difficoltà non sottovalutando che, comunque, siamo uomini e a fine servizio rientriamo nelle nostre case con i nostri cari con le conseguenze del caso.

Infatti i DPI necessari, come mascherine, disinfettanti ecc.. scarseggiano anche per noi e solo grazie alla abnegazione dei nostri operatori si sta effettuando un parsimonioso utilizzo di quelle poche ancora rimaste.

Sottolineiamo _ continua Conforti – che il nostro lavoro ci porta ad un costante interagire con le persone con le quali, spesso, non è possibile mantenere le distanze di sicurezza, infatti è impensabile riuscire a mantenere le distanze con le persone da estrarre in un incidente stradale, o in un soccorso a persona ecc..

I nostri operatori sono costantemente a rischio ed un conseguente interessamento da contagio di un solo nostro operatore graverebbe in modo importante sulle attività di soccorso.

Pertanto – conclude Conforti – nell’interesse di tutta la Regione invitiamo il Presidente della Regione, ringraziandolo fin d’ora, ad una risoluzione immediata del problema a tutela dell’incolumità di tutti gli operatori del soccorso che ancora una volta, nonostante tutto, sono sempre presenti.