Quantcast

Covid-19, Abramo: “A breve niente più sport individuali”

Il Sindaco: "Se arriva al Sud quello che sta accadendo al Nord, con il nostro sistema sanitario, non sarà possibile fronteggiare tale situazione"

Non rispettare le regole potrebbe voler dire arrivare ad un punto di non ritorno. Il sindaco Sergio Abramo non le manda a dire ed affida a Fb il mezzo più diretto per arrivare ai cittadini, ormai isolati in casa da quasi due settimane, e diffondere l’ennesimo messaggio, l’ennesimo appello ed esortazione: “Dovete restare in casa o non cela faremo”. Abramo annuncia anche ulteriori misure restrittive che probabilmente anticipano solo di qualche ora quelle dell’esecutivo nazionale, che entreranno in vigore nella città di Catanzaro a breve e che riguardano sport e spazi aperti: “Sto per firmare una nuova ordinanza – spiega Abramo – che prevede lo stop agli sport individuali, spazi aperti e la chiusura della pineta di Giovino“.

Abramo aveva già chiuso i parchi anticipando tutti. Ma come mai ritiene necessario questa nuova stretta? Lo chiarisce nel videomessagio: “Molti cittadini rispettano le regole, tanti altri no. Non è possibile andare a fare la spesa tutti i giorni e per comprare un solo prodotto, non si va a fare la spesa per svago“. E poi arriva il paragone con il dramma che definisce “inenarrabile” che tutti noi abbiamo visto: “Le immagini dei camion dell’esercito che trasportano le salme dei pazienti di Bergamo da una città all’altra del Nord ci raccontano di un dramma inenarrabile” perché di questo si tratta. “Se arriva al sud – aggiunge Abramo – quello che sta accadendo al Nord, con il nostro sistema sanitario, non sarà possibile fronteggiare tale situazione”.

Il Sindaco fa poi riferimento a chi in queste dure sta lavorando alacremente.