Casa Protetta Monsignor Stanizzi, videochiamata tra parenti e pazienti

Per garantire il benessere psicofisico in questo momento difficile

In questo periodo particolare causato dall’emergenza coronavirus la “Casa Protetta Monsignor Stanizzi” continua a lavorare con buon senso e responsabilità garantendo come sempre il benessere psicofisico degli utenti. Per questo la struttura ha deciso di utilizzare il sistema della videochiamata per mantenere i contatti dei pazienti con i loro parenti in modo da garantire loro un clima di serenità e uno stato di benessere psicologico viste le restrizioni determinate dallo stato di emergenza sanitaria. Lontani ma vicini con la certezza che andrà tutto bene.