Consiglio ordine avvocati: ‘Stop alle cause pretestuose contro il personale sanitario”

Per ora un monito dei rappresentanti dell'avvocatura verso chi potrebbe patrocinare denunce a carico dei medici e infermieri che lavorano in situazioni di emergenza

Più informazioni su

Dura presa di posizione del Consiglio dell’ordine degli avvocati contro quei colleghi che dovessero in qualche modo intentare o patrocinare cause contro il personale sanitario impegnato in questi giorni sta lottando contro l’emergenza Covid-19.

Nel deliberato, che porta la data dello scorso 29 marzo, si legge “ evitando di intentare contenziosi, specie se pretestuosi, in questo particolare momento di emergenza sanitaria nei confronti del personale sanitario, il quale merita piuttosto di essere preservato e difeso”.

Auspico un intervento legislativo che limiti la responsabilità dei singoli medici rispetto alle attività avvenute in tempo di emergenza

Il COA di Catanzaro vigilerà, con particolare attenzione, segnalando ai Consigli Distrettuali di Disciplina competenti eventuali condotte deontologicamente scorrette, chiedendo al contempo anche l’intervento preventivo delle massime rappresentanze dell’Avvocatura”.  Per ora un monito dunque, ma che promette di diventare una vera e propria censura a carico degli iscritti all’ordine. Il presidente del Coa Talerico aggiunge “un deliberato dove “il Consiglio dell’Ordine di Catanzaro si schiera con i medici e gli infermieri e dichiara guerra a tutti coloro che intenteranno contenziosi pretestuosi contro il personale sanitario. Auspico un intervento legislativo che limiti la responsabilità dei singoli medici rispetto alle attività avvenute in tempo di emergenza sanitaria da covid. Le responsabilità da indagare sono quelle di coloro che hanno costretto i medici a lavorare senza dpi ed in carenza di condizioni di sicurezza, elevando l’esposizione al rischio e contagio a danno dei sanitari e dei pazienti”.

Più informazioni su