Riparti Calabria e il ruolo delle Pro Loco calabresi

Filippo Capellupo, presidente Unpli, scrive al governatore della Calabria Jole Santelli

Onorevole Presidente, l’UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia) Calabria rappresenta oltre 200 associazioni territoriali, che svolgono l’attività istituzionale di promozione, salvaguardia, recupero delle tradizioni e della cultura del territorio calabrese in stretto contatto con le Amministrazioni Comunali.
In questo delicato periodo anche le Pro Loco hanno dovuto sospendere le attività ed ora che, sembra, si possa ripartire le associazioni si preparano a svolgere il loro compito. Da sempre al fianco delle Amministrazioni, dei commercianti, degli artigiani e in collaborazione con le altre realtà associative le Pro Loco si sono impegnate nel valorizzare tutto ciò che caratterizzava i territori di riferimento, promuovendo eventi,sagre, concorsi, mostre, avvenimenti culturali, sportivi, turisticirisultando in molti casi volano di sviluppo economico e concreto sostegnograzie anche al supporto dei volontari del Servizio Civile Nazionale che quest’anno conta 180 elementi.
Questo ci preme sottolineare per evidenziare il ruolo non secondario delle Pro Loco – riconoscendone la positiva attività – nel rilancio del turismo e delle attività economiche ad esso collegate e per richiedere anche per le nostre associazioni di volontariato e senza fini di lucro, da tempo già inserite a pieno titolo nel Terzo Settore, l’accesso alle misure di sostegno alla ripartenza anche in considerazione del rapporto di carattere amministrativo con la Regione Calabria.
Siamo certi che riusciremo con lei e con tutti gli organismi regionali afar nascere una legge (sono solo tre le Regioni che non lo hanno ancora fatto tra cui la Calabria) che riordini il comparto e ci dia la possibilità di dare sempre di più alla nostra amata terra.
Sicuri che avrà ben presente la nostra richiesta, la salutiamo cordialmente e, speriamo, in un prossimo futuro, di poterla incontrare per sottoporle le nostre molteplici attività, che comprendono migliaia di manifestazioni ogni anno e valutare, insieme, il ruolo delle associazioni nella regione e i rapporti di collaborazione con codesto Ente“.

Il presidente Unpli Calabria

Filippo Capellupo