Quantcast

Saldi estivi, Spirlì: “Apertura anticipata per dare ossigeno alle imprese”

Il vicepresidente della Regione: "Decisione per sostenere quelle attività particolarmente colpite dal blocco totale delle loro attività"

“Nessuna ripartenza è possibile se in attesa di sconfiggere il Covid-19 non ci adoperiamo per aiutare le nostre imprese e i lavoratori.
Pertanto abbiamo deciso di anticipare l’apertura dei saldi estivi al primo luglio per sostenere quelle attività particolarmente colpite dal blocco totale delle loro attività”. È quanto dichiara il vicepresidente della Giunta Nino Spirlì in seguito all’approvazione della delibera da lui presentata sull’anticipazione della data di inizio dei saldi estivi 2020.

“Un’attenzione al mondo produttivo calabrese – sottolinea Spirlì – fortemente penalizzato dall’emergenza coronavirus e anche da un profondo processo di mutamento generato dalla grande distribuzione prima e dal commercio on line dopo.
Si tratta quindi di un provvedimento per dare alle nostre piccole realtà economiche e produttive l’ossigeno per resistere al periodo di chiusura forzata e di ripartenza con le regole di distanziamento sociale”.