Quantcast

Raiola: “La paura da contagio Covid ritarda le diagnosi per alcune patologie pediatriche”

Il resoconto della situazione ad oggi del direttore del reparto di Pediatria del Pugliese

Più informazioni su

“Nella prima ondata pandemica uno studio dell’Ospedale Pugliese di Catanzaro “non aveva evidenziato nessuna positività pediatrica. Oggi le positività ci sono come ci aspettavamo che fossero, ma il percorso pediatrico nella nostra Azienda è stato organizzato immediatamente in assoluta sicurezza”.

A dirlo il direttore del reparto di Pediatria dell’ospedale Giuseppe Raiola. Allo stato, in reparto, non ci sono bambini o adolescenti ricoverati, così come in terapia intensiva e negli stessi reparti degli ospedali di Cosenza e Reggio Calabria.

“Per quanto riguarda il nostro reparto – ha detto Raiola – siamo in una situazione di totale tranquillità. Abbiamo avuto ricoverati in reparto Covid pediatrico quattro casi con sintomatologia blanda che possiamo definire da sindrome influenzale, volendo. Di età varia, dal lattante all’adolescente. Tutti gli altri positivi, che hanno tutte le età, sono stati curati a domicilio con monitoraggio delle Usca”.
Raiola ha però evidenziato la riduzione dei ricoveri ordinari. “Una situazione drammatica – ha spiegato – dovuta alla paura del contagio da Covid. Questo ritarda per alcune patologie la diagnosi, l’aggravarsi del caso ed il successivo ricovero”. (ANSA).

Più informazioni su