Quantcast

Smantellamento drive through funicolare, decisione dell’Esercito. L’Asp ha chiesto il mantenimento

L'Azienda sanitaria: disponibili a fornire il personale per effettuare tamponi nelle ore mattutine e utilizzare come punto vaccinale in quelle pomeridiane

La decisione di smontare la tensostruttura Covid del piazzale della funicolare nel quartiere Sala di Catanzaro non è dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro ma del Comando dell’esercito, e comunicata  dal colonnello medico Alfonso Zizza coordinatore sanitario del programma Igea, come era stata denominata l’operazione. La stessa Asp, prima della decisione di chiudere, aveva anzi chiesto il mantenimento delle tende del drive through, da utilizzare per effettuare i tamponi nelle ore mattutine e l’allestimento di un punto di vaccinazione in quelle pomeridiane. L’Asp si è detta disponibile ad assumere l’intera gestione della struttura con il proprio personale sanitario. 

Lo fa sapere l’Asp chiarendo le ragioni alla base della smobilitazione in atto. Secondo quanto si è appreso anche altre strutture analoghe di drive through sul territorio italiano potrebbero essere smantellate a breve in ottemperanza alla nuova fase dell’emergenza preannunciata dal commissario Figliolo negli ultimi incontri con la stampa nazionale.

Nella postazione della funicolare, rende noto sempre l’Azienda sanitaria provinciale, sono stati eseguiti circa 500 tamponi molecolari nei primi dieci giorni del mese di giugno.