Quantcast

Screening e vaccinazioni Covid al Palatenda di Girifalco: ottimi numeri nella tre giorni

I ringraziamenti della locale amministrazione comunale. Il vicesindaco Burdino: "Continueremo a batterci per potenziare il Polo sanitario territoriale"

Nella giornata di sabato, presso l’hub vaccinale allestito al Palatenda Comunale di Girifalco, sono stati effettuati 166 vaccini anti COVID 19. In totale nella tre giorni di campagna vaccinale (13-14-15 gennaio) sono stati somministrati 714 vaccini ad utenti del Comprensorio.  Nelle giornate di giovedì e venerdì sono stati effettuati 470 test rapidi antigenici. Le attività, avviate dall’Amministrazione Comunale con l’Asp di Catanzaro e la Protezione Civile – con il prezioso supporto dei volontari – proseguiranno ancora.

Un ringraziamento particolare – si legge in una nota stampa del Comune – va a ai medici di medicina generale, alla pediatra, ai medici e agli infermieri volontari, al COC sanitario, all’Asp di Catanzaro, al dottor Francesco Lucia, alla Protezione Civile Calabria, alla Prociv, alla Pro Loco, all’Avis Comunale di Girifalco, agli operai del Comune e all’ufficio tecnico, alla polizia municipale, alla Compagnia dei Carabinieri, al nostro parroco don Antonio de Gori, ai volontari dell’ambulanza Ets Croce Bianca Sacro Cuore di Girifalco, all’Associazione Donne Medico, a Cesare Cristofaro, a Mariagrazia Rania, alla EcoServizi e Salvatore Fodaro, a Domenico Olivadese, a Giovanni Defilippo, a Pepè Costantino, a Angela Mascaro, ai dirigenti scolastici per la collaborazione, allo staff del Comune, ai giovani del Servizio Civile, ai Cosplay e a Minnie e Topolino per l’allegra visita. Un grazie speciale va ai bambini che hanno dimostrato tanto coraggio e grande senso di responsabilità.  

Palatenda Girifalco

Siamo molto soddisfatti – ha detto il vicesindaco con delega alla Sanità, Alessia Burdino – per la campagna vaccinale svoltasi nei giorni scorsi a Girifalco. L’obiettivo è, sicuramente, quello di portare avanti questa attività insistendo con gli organi di competenza sull’importanza della medicina territoriale. Girifalco, grazie all’ausilio dei medici, dei sanitari e di tutti i volontari, ha dimostrato di poter essere un punto di riferimento per la sanità nel comprensorio. In tal senso continueremo a batterci – come accaduto in questi mesi – per potenziare il Polo sanitario territoriale e tutti i servizi di medicina territoriale mantenendo ben salda la tradizione sanitaria del nostro paese”.