Picchia la fidanzata, colpisce un carabiniere: trentenne in manette

Fatto accaduto ieri nel quartiere Lido 

Più informazioni su


     

    L’ha aggredita, picchiata, inseguita. E siccome, forse, non gli era bastato ha colpito anche un carabiniere che provava a calmarlo. Storia incredibile accaduta ieri pomeriggio nel quartiere Lido. Un ragazzo di 30 anni litiga con la sua fidanzata in un appartamento,  passano pochi minuti e la discussione si fa particolarmente animata.  M.S., queste le iniziali del ragazzo, perde le staffe e colpisce la giovane donna al volto. La ragazza scende per strada con un occhio tumefatto e chiama subito il 118 e i carabinieri. Il fidanzato, ormai in preda ad una crisi di nervi, continua con gli insulti e le minacce. Sul posto il personale medico e le forze dell’ordine che accompagnano la ragazza al pronto soccorso dove, dopo le visite mediche, riceverà una prognosi di di 21 giorni. M.S., giunto intanto al pronto soccorso del Pugliese, si rende conto della gravità del fatto commesso e delle condizioni della sua fidanzata. Per questo chiede di vederla e inizia ad alterarsi nei confronti dei carabinieri che provano a calmarlo. L’uomo non sente ragione e colpisce con una testata l’agente che lo tratteneva fratturandogli il naso. M.S. viene immediatamente arrestato e sarà processato già stamane per direttissima. In questo momento è ai domiciliari con l’accusa di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

    Più informazioni su