Amministrazione penitenziaria: anche da Rizza un no a trasferimento

Occorre aprire un canale diretto col Ministro della Giustizia Andrea Orlando allo scopo di fugare ogni dubbio circa quest’ennesima sconveniente azione portata avanti ai danni della città in

Più informazioni su


    La notizia del probabile trasferimento in altra sede del Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria – scrive il consigliere comunale Roberto Rizza – ci costringe, nostro malgrado, a dover affrontare ancora una volta incresciose situazioni di indebolimento del ruolo istituzionale cittadino operate in sordina e venute in evidenza quasi per caso.

    Pertanto è da ritenersi urgente un incontro chiarificatore tra il sindaco Abramo e il dott. Salvatore Acerra, autorità regionale dell’amministrazione penitenziaria, al fine di comprendere quanto sia aderente alla realtà una siffatta incredibile notizia. 

    L’ipotesi che tali uffici lascino Catanzaro è già di per sé grave e deleteria, ma la cosa apparirebbe ancora più beffarda e inusuale se fosse vero che nessuna autorità cittadina è stata preventivamente avvisata  o  contattata dagli organi ministeriali per discuterne la dinamica e le probabili soluzioni. Soluzioni che certamente l’Amministrazione Comunale del capoluogo saprà adottare in armonia con i dirigenti del Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria.

    Perciò non solo riteniamo urgente l’incontro fra le parti ma, immediatamente, occorre aprire un canale diretto col Ministro della Giustizia Andrea Orlando allo scopo di fugare ogni dubbio circa quest’ennesima sconveniente azione portata avanti ai danni della città in modo subdolo e in sfregio ad ogni corretto e ragionevole rapporto istituzionale.

    Più informazioni su