Amortizzatori in deroga: manifestanti ricevuti da assessore Salerno

"Stiamo cercando una soluzione ma sono poche le certezze che posso dare" LA PROTESTA DI QUESTA MATTINA (CON VIDEO)

Più informazioni su


    L’assessore Nazzareno Salerno, ha ricevuto i delegati dei lavoratori in mobilità in deroga ex Phonemedia che da stamattina hanno bloccato a Catanzaro via Lucrezia della Valle, dove ha sede l’assessorato regionale al Lavoro. “Purtroppo – ha spiegato l’assessore all’Ansa – non abbiamo la certezza che i fondi arriveranno nelle prossime settimane. Siamo in stretto contatto con il Ministero del Lavoro per ottenere maggiore sicurezza, ma l’unica cosa che posso dirvi è che stanno per firmare un decreto che sbloccherà 17 milioni e 700 mila euro per azzerare il mese di dicembre”.

    Una sola mensilità, dunque. “So – ha aggiunto l’assessore – che non è sufficiente, ma è quanto posso dirvi adesso. La firma sul decreto potrà arrivare nelle prossime ore, ma non prima di domani, anche perché oltre al Ministero del Lavoro, è coinvolto quello dell’Economia e Finanze per sbloccare i fondi. Non dipende da me. L’interlocutore a cui dovreste rivolgervi è il Governo. Abbiamo avviato le manifestazioni di interesse per quel che riguarda le politiche attive, cercando di coinvolgere i Comuni, ma sono arrivate solo 1.050 richieste a fronte di 3.300 unità approvate dalla Regione, per la convocazione di lavoratori da parte dei Comuni. Noi lo sforzo lo abbiamo fatto, ma per pagare tutto il 2013 servirebbero 151 milioni di euro che non abbiamo”.

    “Ho parlato fino a questo istante – ha detto ancora Salerno -con il Direttore generale per le Politiche attive e passive del lavoro del ministero, Salvatore Pirrone, con il quale stiamo concordando una soluzione. Abbiamo proposto di utilizzare dei fondi comunitari per gestire la vostra emergenza. Per questo, però, serve un parere, obbligatorio ma non vincolante, da parte del ministero. Ottenuto quello, nelle prossime ore, saremo in grado di sbloccare un’altra mensilità. Chiederemo, inoltre, all’Inps, di mettere a disposizione i fondi residui che ha per gli ammortizzatori sociali. Di più non posso fare. Non appena avremo tutto, potremo convocare una seduta straordinaria di Giunta per deliberare la decisione e perché venga adottato, successivamente, un decreto che invieremo all’Inps per il pagamento” 

    Domani l’assessore avrebbe dovuto incontrare i sindacati per affrontare il problema degli arretrati e discutere del futuro occupazionale dei lavoratori, ma i delegati chiariscono che “noi non ci sentiamo rappresentati e in massa cancelleremo le iscrizioni ai sindacati, strappando le tessere”

    Più informazioni su