Iniziativa per la giornata del cane guida

Domani all'Istituto De Nobili 

Più informazioni su


Essere civili – si legge in una nota dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti-  e fare parte di una società che vuole definirsi tale, dovrebbe avere come suo cardine principale quello di garantire a tutti i suoi componenti pari diritti e pari opportunità in ogni settore e ambito che si identifichi nella normale giornata di ogni individuo. Accade però che il diritto alla libertà ed alla mobilità di alcuni soggetti, che loro malgrado soffrono di disabilità visiva, venga spesso leso a causa della cattiva informazione e sbagliata percezione che si ha sul tema della disabilità. Una delle principali cause ed azioni che ledono il diritto alla libertà è legata al diniego all’accesso all’esercizio o al mezzo di trasporto pubblico da parte delle aziende consortili pubbliche e dei commercianti al disabile che fruisce di un cane guida. Le leggi in materia di accessibilità del cane guida, sanciscono con la legge 37/1974 aggiornata con la l. 60/2006 il diritto all’accesso presso ogni tipo di esercizio pubblico, comminando in caso di mancato rispetto delle normative, un’ammenda che può costare fino ad € 2500,00 per il contraggressore, ma ancora oggi nonostante gli sforzi anche dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti che nel corso degli anni hanno adoperato agni tipo di azione affinché la cultura del cane guida entrasse nelle case di ognuno, spesso ci si trova a dover preparare missive e diffide. Il prossimo 18 Ottobre, in considerazione di questo clima ancora ostruzionistico, la locale sezione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Catanzaro, per volere del presidente Luciana Loprete e grazie alla disponibilità della Dott.ssa Susanna Mustari dirigente scolastico che ha accolto positivamente la richiesta, ha organizzato la celebrazione della giornata nazionale del cane guida che originariamente prevista per lo scorso 16 ottobre, è stata rimandata a causa delle avverse condizioni climatiche. La motivazione che ha spinto il presidente Luciana Loprete ad organizzare presso l’I.I.S. Giovanna de Nobili la celebrazione è legata alla presenza all’interno dell’istituto, della prima alunna in età adolescenziale che sul territorio calabrese come gli altri alunni ed in totale autonomia si reca a scuola guidata dal suo amico a 4 zampe e del quale si ringrazia la famiglia che costantemente sostiene e segue sempre la ragazza in modo eccellente, lasciandole vivere ogni tipo di esperienza come è giusto che sia per un normale adolescente. L’invito è pertanto rivolto alla cittadinanza tutta per giorno 18 Ottobre alle ore 9.00 presso l’I.I.S. “Giovanna de Nobili” di Catanzaro, perché debba avere la parola fine questa oltraggiosa quanto fastidiosa e umiliante situazione.

Più informazioni su