Si chiama ViviCatanzaro, ma promuove le immagini di altri posti foto

Il profilo Instagram del sito di riferimento della città di Catanzaro ha solo due foto del quartiere marinaro e qualche scatto del centro, ma molte di posti bellissimi che però sono in altri Comuni


La comunicazione ai tempi dei social per promuovere i territori è sempre più importante.  Ma l’efficacia del marketing territoriale è direttamente proporzionale alla iperlocalità di ciò che si sta promuovendo.

Proprio così, più si scende nei dettagli, più si riesce ad aumentare il target di riferimento. Poi al prodotto principale, anche in tema di promozione territoriale, si possono aggiungere dei prodotti secondari che facciano da contorno, che allarghino la conoscenza, ma senza mai perdere di vista l’obiettivo. Per questo oggi esistono delle nuove professioni, una di queste è proprio quella del social manager.

Bene, tutto questo è vero finchè non ci imbatte nella pagina Instagram di Vivicatanzaro. Una pagina ufficiale del sito web di riferimento della città di Catanzaro, che invita anche a godersi la città. Tutto apprezzabile se non fosse che, dimenticandosi che il capoluogo di regione è una città su tre colli che si affaccia sul mare, sono state inerite sulla pagina foto di località meravigliose ma che non sono Catanzaro.

Si vedono foto bellissime di Caminia, Pietragrande, delle suggestive baie, ma solo due del quartiere marinaro e qualche ottimo scatto del centro.

L’iperlocalismo per molti è diventato il vero veicolo di promozione dei territori e delle città, non deve confondersi con il provincialismo né con il campanilismo, ma sarebbe forse opportuno incrementare lo spazio di uno dei social più importanti con immagini dei luoghi che, nelle intenzioni, si vogliono promuovere.

Giulia Zampina