Quantcast

Verde, Cavallaro a Fare per Catanzaro: non stiamo con mani in mano

L'assessore replica al Movimento politico di opposizione

Più informazioni su


L’assessore all’ambiente Domenico Cavallaro ha replicato, con una nota, al movimento “Fare per Catanzaro”: “Nonostante il mio apprezzamento per il modo in cui “Fare per Catanzaro” svolge il ruolo di partito di opposizione, ogni tanto qualche componente del movimento si lascia andare in commenti populisti, come se fosse perennemente in campagna elettorale. Ho sempre ribadito che, prima di criticare, bisognerebbe documentarsi. Cosa non difficile, oltretutto, visto che i documenti di gara con cui l’amministrazione comunale ha dato in appalto i servizi sono a disposizione di tutti. Purtroppo, però, chi ci attacca sa bene che è meglio e più facile aggredire che documentarsi e, semmai, confrontarsi. Quanto alle battute, alle provocazioni e alle denigrazioni, le lascio volentieri agli autori, non sarò certo io ad abbassarmi a certi livelli. Mi preme, tuttavia, sottolineare l’operato del settore igiene ambientale che, con gli strumenti a sua disposizione, sta regolarmente controllando l’adempimento degli obblighi previsti nel perimetro contrattuale e sta cercando di farlo nel migliore dei modi, sanzionando l’impresa aggiudicataria qualora si verificassero gli estremi. Tengo a ribadire che, per quanto riguarda la gestione del verde pubblico, è stato istituito un tavolo tecnico con l’Ordine degli agronomi e le associazioni ambientaliste per meglio indirizzare l’attività dell’azienda che gestisce il verde pubblico a Catanzaro. Inoltre, è quasi concluso il censimento di tutto il verde pubblico della città mediante un sistema GPS che consentirà, nel prossimo anno, di avere on line ogni albero esistente nel nostro Comune con l’indicazione fotografica di tutti gli interventi effettuati. Al termine del censimento verrà anche redatto il regolamento sul verde pubblico. La stesura del regolamento sarà la guida dell’attività da svolgere ed il censimento ci consentirà, nell’ambito del perimetro contrattuale assegnato, di verificare quanto effettuato dall’impresa che gestisce il verde pubblico. In attesa di completare il censimento ed il regolamento del verde pubblico abbiamo un continuo confronto con professionisti del settore con i quali ci confrontiamo periodicamente. A tal proposito, mi preme ringraziare il dott. Celi, nella sua qualità di presidente dell’Ordine degli agronomi, per la preziosa collaborazione fornita unitamente al suo staff e alle associazioni ambientaliste. Al contrario di quanto sostiene “Fare per Catanzaro”, noi non stiamo con le mani in mano, ma cerchiamo di svolgere il nostro compito nel migliore dei modi, dialogando con i migliori professionisti del settore che operano sul territorio e tenendo sempre presenti gli strumenti finanziari e di risorse umane a nostra disposizione”.

Più informazioni su