Ragazzo affetto da autismo, la battaglia vinta da ‘Universo minori’

La presidente Rita Tulelli: 'Non è stato fatto altro che applicare l’articolo 32 della nostra Costituzione'


L’associazione “Universo Minori” ha vinto una battaglia per veder riconosciuti i diritti di un ragazzo affetto da autismo. Nei giorni scorsi l’associazione “Universo Minori”, presieduta dalla giurista Rita Tulelli, ha vinto una battaglia molto importante, è riuscita a far riconoscere un diritto che da troppo tempo veniva negato a un ragazzo affetto da disturbi dello spettro autistico, il giovane infatti, in seguito ad un incessante impegno da parte dell’associazione, è stato accolto in un centro riabilitativo specializzato nella cura di persone affette da patologie di questo tipo che si avvale di strumentazione e programmi terapeutici all’avanguardia.

Entusiasta la presidente Tulelli che ha dichiarato che ‘non è stato fatto altro che applicare l’articolo 32 della nostra Costituzione che tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, garantendo cure gratuite agli indigenti, mi hanno riempito il cuore di infinita gioia le parole proferitemi dal padre che finalmente, dopo tanto tempo, ha visto di nuovo il sorriso sul volto del figlio. Già subito dalla prima seduta i genitori hanno notato importanti miglioramenti nella salute del figlio, come ad esempio il sedersi a tavola per mangiare, cosa che non faceva mai da seduto, questi hanno definito tutto ciò una vera e propria benedizione divina e sono lieta, prosegue la presidente Tulelli, che la mia associazione “Universo Minori” abbia reso possibile tutto ciò’.