Quantcast

Catanzaro, nuova metropolitana: incontro a Santa Maria con progettista

Per monitorare i lavori è stato costituito un Comitato composto anche da una rappresentanza di cittadini al quale potersi rivolgere per richieste, istanze e chiarimenti


Si è svolto ieri nei locali della parrocchia Zarapoti, nel quartiere Santa Maria, organizzato dal consigliere comunale e provinciale Ezio Praticò, il secondo incontro con Domenico Angotti, direttore dei lavori di realizzazione della metropolitana di superficie. Praticò, nel ringraziarlo per la disponibilità dimostrata, si è fatto portavoce delle istanze provenienti da alcuni cittadini del quartiere.

Ha preso parte all’incontro una nutrita rappresentanza di residenti in via Lombardia interessati a capire come cambierà la viabilità a Santa Maria al termine dei lavori dell’importante infrastruttura previsto per la fine del 2020.

Angotti ha affrontato diversi argomenti insieme al consigliere Praticò accogliendo, in particolare, la richiesta di ampliamento di una strada, via Lombardia, che sarebbe percorribile in entrambi i sensi di marcia ma, di fatto, è transitabile in uno solo. Perciò sono tante le difficoltà segnalate dai residenti, soprattutto a causa delle difficoltà di manovra nel caso di intervento di mezzi di soccorso o di altri mezzi pesanti.

Si è parlato, inoltre, della svolta epocale che potrà essere rappresentata dall’eliminazione della seconda strada ferrata presente nel quartiere e di come cambierà, dal punto di vista infrastrutturale, la vivibilità di Santa Maria per i residenti e per gli esercenti commerciali. E’ stato ribadito che, per tutta la durata dei lavori, si cercherà di venire incontro alle esigenze dei cittadini limitando al minimo i disagi.

Al fine, poi, di monitorare i lavori e interfacciarsi periodicamente con i residenti, è stato costituito un Comitato composto dallo stesso Praticò, tre tecnici e una rappresentanza di cittadini al quale potersi rivolgere per richieste, istanze e chiarimenti.