Paola Caruso, si stringe il cerchio sul probabile padre ex calciatore

Tra i giocatori della rosa 84/85 si avanzano ipotesi 


Di Giulia Zampina e Gianluigi Mardente 

Non si ferma la ricerca della verità sulle radici di Paola Caruso, la soubrette che domenica scorsa, ospite del programma Domenica Live, condotto da Barbara D’Urso, ha scoperto in diretta che la mamma naturale e il suo papà, potrebbero essere una donna catanzarese e un giocatore, rosa giallorossa 1984/1985. La bionda soubrette ha ricevuto una lettera, per ora anonima per lei, in cui la sorellastra le raccontava la verità. Ovviamente la redazione del programma di Canale 5 si è messa a lavoro per capire la fondatezza della versione della famiglia naturale di Paola. E qualcosa pare si sia mosso al punto che ora resta da capire l’identità del padre. Un argomento che tiene banco anche tra le vecchie glorie di quell’anno che, non avendo mai perso i contatti tra di loro, da giorni si interrogano per capire e ricostruire. Alcuni , sentiti da Catanzaroinforma, azzardano anche ipotesi ripescando nella memoria frammenti di ricordi. La formazione era così composta 
 Bianchi, Ceriello,  Cascione, Destro, Imborgia, Sassarini, Benetti,  Pedrazzini, Cardinali,  Mauro, Pesce,  Iacobelli, Panero, Lorenzo,  Bagnato,  Borrello, Soda, Surro, Musella. 

Insomma uno dei Catanzaro più belli che la città e i tifosi ricordino. Ecco perché che sia scoccata anche qualche scintilla non è del tutto inverosimile. Sempre tra gli ex giallorossi si avanza l’ipotesi che si possa trattare di qualcuno che ha trovato miglior fortuna all’estero. È evidente che, al netto del gossip, c’è tutta un’area che va trattata con il massimo rispetto poiché comunque si tratta di persone che a distanza di molti anni possono vedere la loro vita comunque rivoluzionata da una scoperta del genere. La speranza è che per tutti, comunque, sia possibile scrivere un lieto fine.