Quantcast

Catanzaro, calci contro poliziotti: arrestato 20enne straniero

Il giovane è già destinatario di un preavviso di rigetto dell’istanza di rinnovo del permesso di soggiorno ed è stato anche chiesto all’Autorità competente il nulla osta all’espulsione


Ha preso a calci gli agenti della Squadra Volante della Polizia che lo hanno notato assumere in una via del centro un atteggiamento sospettoso. E’ successo ieri, quando, nel tardo pomeriggio, gli agenti, è scritto in una nota stampa della Questura, hanno chiesto al giovane extracomunitario, identificato come Morchid Badr, proveniente dal Marocco, le generalità. sospettoso e guardingo il 20enne si è rifiutato ed ha reagito in modo offensivo e minaccioso nei confronti degli operatori.

Nel tardo pomeriggio di ieri personale della Squadra Volante notava un extracomunitario che alla vista dell’auto della Polizia assumeva un comportamento sospettoso e guardingo, tale da determinare gli Agenti ad effettuare un controllo.

Il personale della pattuglia, lo invitava nuovamente a tenere un comportamento pacato, il giovane, che aveva una evidente fasciatura alla mano sinistra, si è scagliato contro di loro colpendoli con calci, e cercando di ferirli con un coltello.  Più volte ha sfiorato uno degli agenti ad una mano.

Con tempestività gli Agenti sono riusciti a disarmare il soggetto e, nonostante continuasse a mantenere un comportamento aggressivo, è stato bloccato e ammanettato per essere condotto negli Uffici della Questura. Anche qui Morchid Badr non desisteva nelle sue condotte violente fino a sferrare una testata ad uno dei poliziotti.

Sussistendo la condizione della flagranza di reato, la gravità della condotta tenuta, e i numerosi precedenti di polizia in materia di stupefacenti, di reati contro il patrimonio, comportamenti oltraggiosi ed irrispettosi nei confronti delle forze dell’ordine,  il 20enne è stato tratto in arresto per i reati di resistenza, violenza, lesioni ed oltraggio a pubblico ufficiale nell’esercizio delle proprie funzioni e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Su disposizione del pm di turno  è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida.

L’arma da taglio recuperata è stata sequestrata e posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Considerato, inoltre, che l’arrestato è già destinatario di un preavviso di rigetto dell’istanza di rinnovo del permesso di soggiorno  è stato anche chiesto all’Autorità competente il nulla osta all’espulsione.  

I comportamenti violenti  tenuti da Morchid Badr hanno causato a due Poliziotti, che son dovuti ricorrere alle cure sanitarie, lesioni guaribili in dieci giorni.