Quantcast

Catanzaro, violenze in asilo, le richieste del pm per le maestre

Le parti civili, rappresentate da Lomonaco e Mantella, vogliono essere anche risarcite nella causa contro le maestre accusate di violenze in asilo


di Giulia Zampina 

Un anno e quattro mesi è la richiesta che il pm ha fatto oggi in aula a carico della maestra d’asilo indagata per maltrattamenti sugli alunni. La donna, coinvolta insieme alla collega nella vicenda, aveva scelto il rito abbreviato.

Per l’altra insegnante la richiesta è stata di rinvio a giudizio. Il primo marzo si torna in aula per eventuali repliche.

Le parti civili, rappresentate in giudizio da Antonio Lomonaco e Stefania Mantella, hanno a loro volta richiesto il risarcimento del danno. Sulla vicenda, per circa un anno indagò la Squadra Mobile, diretta all’epoca da Nino De Santis, coadiuvato da Angelo Paduano e Costantino Belvedere, e l’ufficio minori della Questura di Catanzaro.