Maltempo: Codacons chiede risarcimenti per i passeggeri dei treni

Premio 'Attila' a Trenitalia per aver infranto il record di ritardo


“Tutti i viaggiatori rimasti bloccati nei treni che, a causa del maltempo, hanno subito pesanti ritardi, devono essere risarciti”. Lo afferma il Codacons, intervenendo sul caos ferroviario che ha colpito nelle ultime ore la Calabria.

“E’ inaccettabile che nel 2019 i treni si fermino per maltempo accumulando fino a 13 ore di ritardo, e ci chiediamo quale manutenzione venga eseguita sulla rete ferroviaria, specie quella convenzionale che, a differenza dell’Alta Velocità, è risultata particolarmente colpita dai disservizi – sostiene il Codacons – Trenitalia deve disporre, oltre al rimborso del biglietto, indennizzi per tutti i passeggeri coinvolti nei disagi, anche in considerazione del fatto che le condizioni meteo erano ampiamente previste e non si determina in tale circostanza la causa di forza maggiore”.

Ci vengono segnalati ritardi addirittura superiori a 13 ore, per questo traguardo – ironizza il Codacons – siamo pronti ad assegnare il premio “Attila” a Trenitalia. Intanto annunciato un esposto all’Antitrust affinché sanzioni Trenitalia per ritardi che mortificano la Calabria e i Calabresi. Se l’azienda non provvederà a riconoscere i diritti dei viaggiatori e disporre risarcimenti per gli utenti, il Codacons annuncia che scatterà una class action contro Trenitalia per conto dei Cittadini rimasti bloccati nei treni.