Quantcast

Malore dopo la partita per un tifoso da poco rientrato dall’America

Singolare storia di un uomo che ora si trova a Germaneto affidato alle sole cure dei medici e del personale


di Antonio Capria e Giulia Zampina

Il richiamo della sua terra di origine è stato troppo forte. Come capita a molti che sono stati costretti ad emigrare. Quello per i colori giallorossi lo è stato ancora di più. È così un uomo di 57 anni, tornato dall’America per un po’ di tempo, per valutare la possibilità di trasferirsi per sempre nel suo paese natale in provincia di Catanzaro,  durante il suo soggiorno catanarese non ha resistito al richiamo del cuore ed è andato allo stadio. Tutto normale se non fosse che il poveretto si è sentito male ed è stato ricoverato al Policlinico universitario, prima in rianimazione e poi trasferito a malattie infettive.

Ora però in quel reparto è solo, da circa un mese, con una sciarpa giallorossa sul letto, perché la moglie, che era con lui, firmate le carte è ripartita, per quanto tempo non si sa. A prendersi cura di lui i medici ed il personale del Policlinico che lo tengono sotto stretta osservazione.