Quantcast

Manuela Costanzo: a fianco di Abramo per tutelare infermieri e Oss

Il consigliere comunale interviene dopo la presa di posizione di Centro democratico 


“Da diversi mesi sono al fianco del sindaco Abramo per evidenziare pubblicamente e nei tavoli di concertazione la necessità di continuare a fare conto sulle professionalità di infermieri e OSS già in servizio all’ospedale Pugliese-Ciaccio per assicurare la continuità nell’erogazione dei servizi sanitari e nel rispetto dei livelli essenziali di assistenza”. Lo afferma la presidente della commissione politiche sociali e consigliera di Obiettivo ComuneManuela Costanzo. “E’ un obiettivo primario – continua – che già nel novembre scorso era stato condiviso e recepito dall’ex commissario Scura e dal direttore generale dell’azienda ospedaliera, Giuseppe Panella, nel disporre la proroga dei contratti del personale sanitario con la trasformazione da part-time a full-time ai 60 lavoratori che avevano maturato i 36 mesi di servizio. Una decisione che fu adottata nelle more dell’espletamento delle procedure concorsuali sui cui esiti ancora non ci sono spiragli positivi. Concordo, quindi, con la posizione espressa da Centro democratico sull’esigenza di tutelare e preservare le professionalità che operano da tempo all’interno dell’Ospedale e che rischiano di essere mandate a casa alla scadenza imminente del contratto. Coerentemente con quanto già espresso nei mesi scorsi, è necessario che al tavolo aperto con il commissario Cotticelli e l’azienda Pugliese-Ciaccio vengano adottate le misure necessarie, previste per legge, al fine di valorizzare la professionalità acquisita dal personale tecnico-professionale e infermieristico con rapporto di lavoro a tempo determinato ed eventualmente ricorrere a procedure concorsuali riservate dando priorità al personale in servizio. Così facendo si riuscirebbe anche a soddisfare l’intero fabbisogno di personale rispetto ai posti che saranno coperti tramite le procedure concorsuali già in corso. Su questo fronte non bisogna abbassare la guardia e coinvolgerò l’intera amministrazione comunale in una battaglia per la dignità dei lavoratori e a tutela dei servizi assistenziali”.