Quantcast

Abusivismo, Fsp Brugnano: ‘Ma Aterp e Comune da che parte stanno?’

Il Segretario Nazionale Fsp Brugnano plaudendo al lavoro delle Volanti della polizia si domanda: 'Ma Aterp e Comune da che parte stanno?'

Più informazioni su


“Definire il lavoro dei colleghi della Squadra Volanti della Questura di Catanzaro, un vero capolavoro di tempestività e completezza nel controllo del territorio, che non si sostanzia solo un una attività di repressione, è forse davvero troppo poco“. Lo dice Giuseppe Brugnano, Segretario Nazionale del Sindacato di Polizia Fsp – la Federazione Sindacale di Polizia – dopo l’ennesimo arresto effettuato dai poliziotti della Questura di Catanzaro e dopo che lo stesso arrestato aveva eletto il proprio domicilio in un immobile abusivo. 

“Così come ancora di più siamo lieti – dice Brugnano – che ‘finalmente’ la magistratura abbia accolto immediatamente e senza tentennamenti le indicazioni arrivate con tempestività dagli operatori della Polizia di Stato in merito all’urgenza di porre un soggetto arrestato alla misura degli arresti in carcere, poiché lo stesso per due volte aveva indicato domicili abusivi. Ma tutto questo lavoro, il sacrificio dei poliziotti – incalza il Segretario Nazionale – che hanno assicurato un colpevole alla giustizia, l’attenzione dei colleghi che hanno individuato subito le situazioni di abusivismo e la solerzia del loro dirigente, rischiano di essere vanificati dalla totale inerzia di Aterp e Comune. Se è vero come è vero ciò che è scritto negli atti, e cioè che gli occupanti di quell’immobile sono destinatari di un provvedimento di sgombero mai eseguito da Aterp e se è vero come è vero che a via Lucrezia della Valle, su terreno comunale insiste e prolifera un accampamento di Rom dove trovano rifugio la maggior parte dei delinquenti del capoluogo, allora dobbiamo purtroppo constatare che c’è un cono d’ombra nelle istituzioni civili dentro il quale si nascondono situazioni vicine alla connivenza con il malaffare. Perché laddove, nonostante le sollecitazioni, nonostante le recenti norme nazionali con decreti ministeriali che portano il nome dello stesso Ministro dell’Interno, si continuano a disattendere i propri obblighi riguardo al rispetto delle leggi, allora significa che queste leggi si stanno violando di proposito. Aterp e Comune – si chiede Brugnano – da che parte stanno? Non devono più dirlo attraverso comunicati stampa o facendo il gioco delle parti tra di loro, ma devono dimostrarlo – conclude il Segretario dell’Fsp – con i fatti. Perché per ciò che ci riguarda, finché non vedremo fatti, a nostro modesto avviso stanno dalla parte sbagliata.”

Più informazioni su