Arrestato 61enne per evasione: passeggiava tranquillamente

L'uomo è stato sorpreso su viale Isonzo dalla Squadra Volante mentre cercava di coprire il viso, ma gli agenti lo hanno notato lo stesso


Incurante degli obblighi che gli erano stati imposti dall’Autorità Giudiziaria E.A., 61enne di origine marocchina, stava passeggiando tranquillamente su viale Isonzo, quando resosi conto della presenza dell’auto della Polizia di Stato ha cercato di nascondere il proprio volto.

Gli Agenti della Squadra Volante, in servizio di controllo del territorio, insospettiti lo hanno raggiunto e riconosciuto in quanto noto, per i suoi precedenti, alle Forze dell’Ordine e, in atto sottoposto alla misura della detenzione domiciliare.

L’uomo, privo di documenti d’identità, ha addotto una banale scusa per motivare di essersi allontanato da casa, pertanto, è stato condotto negli Uffici della Questura per una compiuta identificazione.

A seguito dei connessi controlli è emerso che lo straniero era beneficiario dell’autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria ad uscire di casa dalle 6:00 del mattino e fino alle 15:00 nei giorni feriali per motivi di lavoro ma, con l’obbligo nelle restanti ore della giornata di trattenersi in modo continuativo nel luogo di detenzione domiciliare, con il divieto di allontanarsi senza l’autorizzazione dell’Autorità procedente. 

Invece, ieri i poliziotti  lo hanno trovato fuori della sua abitazione in orario ben oltre il permesso concessogli e privo di valida giustificazione ed autorizzazione.

Il soggetto annovera molti precedenti di polizia per vari reati: furto, ricettazione, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali, maltrattamenti, danneggiamento, invasione di edifici, violazioni del diritto d’autore e reati in materia di stupefacenti.

Per questo motivo E.A. è stato tratto in arresto per il reato di evasione in flagranza e, su disposizione del P.M. di turno, è stato sottoposto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.