Quantcast

Custodiva droga in una casa disabitata: arrestato 19enne

La perquisizione è avvenuta nel comune di Davoli dove i carabinieri avrebbero trovato 350 grammi di marijuana pronti per essere spacciati


I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soverato, hanno arrestato Francesco Corasaniti con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari stavano eseguendo una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del19enne di Cardinale, ma domiciliato nel Comune di Davoli quando hanno trovato una scatola di legno contenente 350 grammi circa di marijuana e materiale per il confezionamento delle dosi. 

Successivamente nella cantina è stato trovato su uno scaffale, un bilancino di precisione perfettamente funzionante, nascosto all’interno di un contenitore in cartone. Per questo motivo Corasaniti è stato arrestato in flagranza di reato, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti è stato ristretto in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

La droga, il bilancino e il resto del materiale è stato sequestrato e inviato al Lass di Vibo Valentia per gli accertamenti. 

Intanto la Prima Sezione Penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, disponendo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria dal lunedì al venerdì, tra le 16:00 e le 17:00, insieme all’obbligo di permanenza nel proprio domicilio dalle 21:00 alle 6:00.