Quantcast

Parte campagna estiva antincendi, a disposizione 40 velivoli

Premier Conte: 'Regioni mantengano ampia capacità di risposta'


Parte formalmente oggi la campagna estiva antincendi e si concluderà il 15 settembre come previsto dalle raccomandazioni inviate anche quest’anno dal presidente del Consiglio a tutte le Regioni italiane e pubblicate sul sito della Protezione Civile e in Gazzetta Ufficiale.

Per la stagione estiva 2019 la flotta aerea nazionale, coordinata dal Centro operativo aereo unificato (Coau) del Dipartimento della Protezione Civile potrà contare nel periodo di massimo impegno su 31 mezzi aerei di cui 22 dei Vigili del Fuoco, (15 Canadair, 4 elicotteri Ericksson S64F e altri 3 velivoli), 7 elicotteri delle forze armate e 2 dei Carabinieri. Dei 15 Canadair a disposizione, due, se non impegnati su emergenza nazionali, potranno inoltre essere utilizzati in altri paesi nel caso fosse richiesto dall’Unione europea Nonostante lo scorso anno si sia registrata una forte riduzione sia del numero degli incendi boschivi sia delle superfici bruciate, le raccomandazioni inviate dal premier ribadiscono la necessità che “i sistemi regionali e quelli statuali mantengano un’adeguata capacità di programmazione e risposta, ai diversi livelli di responsabilità, in considerazione della ciclicità delle condizioni predisponenti gli incendi boschivi”.

L’invito rivolto a Regioni e province autonome da Conte è dunque quello di mettere in campo “specifiche azioni di verifica delle proprie organizzazioni, al fine di programmare le eventuali azioni di medio-lungo periodo che consentano di far trovare preparato il sistema in occasione dei prossimi eventi, attesa la ciclicità del fenomeno”.