Quantcast

‘I tuoi occhi senza di me’: fondi a ematologia pediatrica Catanzaro

Il ricavato del concorso di Poesie internazionale è stato devoluto alla Soc diretta dalla dottoressa Galati


Si è svolta ad Ercolano, da “Gianni al Vesuvio Nulla E’ Per Caso”,  la serata conclusiva della terza edizione del Concorso internazionale di poesia “I tuoi occhi senza di me” organizzato dalla Fondazione Barbara Vito onlus di Santa Maria Capua Vetere, il cui ricavato è stato donato alla SOC di Ematoncologia Pediatrica dell’AO “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro. 
Il concorso, nato da un’idea del dott. Giuseppe Brunasso e dell’avv. Antonietta Caputo, ha il fine di veicolare il messaggio della donazione degli organi, del midollo osseo, del cordone ombelicale, del sangue e dei suoi derivati, attraverso il tramite della poesia e della sensibilità dei poeti. 
La manifestazione ha proclamato vincitori della terza edizione del concorso: Roberta Siciliano di Soverato (Cz) con la lirica “Un atto d’amore”, per la sezione lingua italiana, e Luigi Abbro di San Nicola La Strada (Ce) con la lirica “E cantava”, per la sezione vernacolo. 
In questo evento la poesia ha rappresentato  la colonna sonora  di nobili storie di donazioni narrate direttamente dai protagonisti. Sono stati ospiti graditi Laura Montesano, paziente trapiantata con successo; Carlo Mantuano, familiare di Franco Mantuano ed Emilia Aparecida da Silva, donatori di organi; Marina Sallustio e Giuseppe D’Istria familiari di Palmarino D’Istria, donatore di organi e Massimo Pieraccini, presidente del Nucleo Operativo Protezione Civile (NOPC) di Firenze. 
Particolarmente emozionanti le storie di viaggi avventurosi dei volontari del NOPC, di corse contro il tempo al fine di far pervenire le preziose cellule staminali al paziente in attesa di trapianto. 
Altro intervento importante è stato quello della dottoressa Maria Concetta Galati, direttore della SOC di Ematoncologia Pediatrica dell’AO “Pugliese-Ciaccio”di Catanzaro che, dopo i saluti di rito, ha ringraziato la Fondazione Barbara Vito onlus per la donazione ricevuta e destinata alla formazione di tre nuovi medici che incrementeranno l’organico del reparto che dirige. La serata è proseguita con le liriche dei quaranta premiati, tra vincitori della competizione e premi speciali, declamate dalla voce della dottoressa Filomena Domini di Eboli. 
Anche quest’anno non hanno fatto mancare il proprio appoggio le artiste Cosma Alessandrini di Eboli ed Antonella Oriolo di Catanzaro, che hanno fornito i loghi del Concorso, e l’azienda nautica Woodworks con sede in Somma Vesuviana (Na), che ha realizzato, in legni pregiati, tre premi speciali, fra i quali, il premio Pacth Adams che è stato attribuito alla poetessa catanzarese Bruna Marino con la lirica “La sua pelle”.