Quantcast

Petronà, non solo… Pane

Secondo convegno sul dialetto del Reventino


Omaggio a Michele Pane. La conoscenza ha un solo volto in quel di Petronà. E’ quello del famoso poeta di Adami, frazione di Decollatura.

All’intellettuale  lametino, tra i più apprezzati del panorama letterario calabrese, la comunità di Petronà dedicherà, venerdì 9 agosto 2019, ore 18, sede Pro-loco in Via Valle,  un’importante manifestazione culturale sul tema “Non solo… Pane, Michele Pane e il nostro dialetto.” Nulla è lasciato al caso perché Petronà, anche se collocato tra Crotone e Catanzaro, è isola linguistica perché discende proprio dal lametino.

L’iniziativa è il momento focale del II convegno sul dialetto del Reventino, promosso e organizzato dall’Associazione “U focularu” di Petronà in collaborazione con l’Associazione “Parco letterario Michele Pane” di Adami, la locale Pro-loco del neopresidente Mario Migliarese  e la biblioteca di Petronà.

In agenda: il professore Giuseppe Musolino disquisirà sul tema “Vita e lingua di Michele Pane”, mentre l’omologo e dirigente scolastico in quiescenza Fiore Scalzi argomenterà su “Parlare e scrivere nella lingua del Reventino”

Subito dopo l’attesa mostra su Michele Pane, conosciuto come l’usignolo del Reventino e fondatore della rivista “La Calabria Letteraria”, nei locali della prima casa di Petronà, nel cuore del centro storico.

Adami e Petronà: divisi dalla geografia, uniti dalla storia. Parlano la stessa lingua, quella del Reventino:  idioma molto caro al cantore della nostalgia Michele Pane.

Enzo Bubbo