Quantcast

Festa Santa Maria: le celebrazioni religiose (FOTO)

Tema di quest'anno per il rito molto sentito nel quartiere: la famiglia


Momenti interessanti sono stati gli incontri serali di informazione,dibattito e proposte.

Il 2 settembre, sul sagrato della Chiesa, per l’Associazione Retrouvaille hanno portato la loro esperienza i coniugi Antonio ed Isabella Chiassini, venuti da Bari: un messaggio di riconciliazione,sempre possibile se fondato su un vero amore.

Martedì 3 settembre abbiamo avuto rappresentanti del Centro Aiuto alla Vita, di Catanzaro, che fa capo al Movimento  Pro Vita, con la sig. Grande Franca, Mariateresa Leonetti ed Anna Voci, che oltre a varie  testimonianze, ci hanno fatto gustare un video sulla meravigliosa avventura della nascita di una vita, dono da custodire e promuovere. Ci hanno fatto ascoltare il racconto commovente di donne che hanno evitato l’aborto, ed hanno sperimentato la gioia di una nuova  vita.  
Mercoledì 4, ospiti sono stati i coniugi Antonio e Giovanna De Pace, per il Movimento dei Focolari, che ci hanno raccontato esperienze, anche personali ,di un rapporto di coppia  fondato sulla donazione e sensibilità reciproca,e di un rapporto sereno coi figli.

IL 5 giovedì, in Piazza, per il decennale della Associazione Calabrese Malati Oncologici, hanno parlato  il Parroco Sac. Godino Giovanni, il  Presidente dell’ACMO Aldo Riccelli, il Dott. Lazzaro Bonaventura , l’Infermiera Professionale Alacre Francesca  e Vincenzo Nania Presidente Regionale FAVO, sul tema :La famiglia di fronte alla malattia.Ci hanno dato un messaggi o di attenzione al malato  ed alla sua famiglia ,e l’invito a coinvolgersi in questo progetto di amore all’altro.
Al termine la scoppiettante commedia dialettale di Piero Procopio: Comu vò Diu, su scene di vita familiare.
Il venerdì 6, in Chiesa, abbiamo ascoltato la proposta educativa Scout dai capi Curcio Giovanna, Galiano Mariapia, Bretti Gianfranco e Romano Andrea, fatta di regole impegnative altruiste e gioiose.
Per finire, domenica 8, al mattino, il nuovo Motoclub Family Biker’s Catanzaro ha organizzato  un giro sui presunti confini dell’antica Abazia santa Maria di Zarapotamo, cui ha partecipato circa un centinaio di moto di vari di varia provenienza, per onorare le vittime della strada in moto; ci si è fermati all’incrocio di via Lucrezia della Valle con viale Cassiodoro,  per depositare una corona di fiori in ricordo del Vigile Urbano Paolo Procopio che perse la vita a bordo della moto d’istituto. Il giro si è concluso davanti alla Chiesa Parrocchiale di Santa Maria di Zarapoti, dove si è celebrata la Santa Messa, con la benedizione dei motociclisti e delle loro moto. Il Parroco Don Giovanni Godino si è soffermato sui valori della vita, sul rispetto delle regole, sia da parte degli automobilisti e motociclisti che dei pedoni.                                            

La celebrazione si è conclusa con la consegna di targhe alle famiglie e la benedizione della sede del nuovo Moto Club.

Si ringrazia la sempre presente e preziosa collaborazione dei Vigili Urbani di Catanzaro e dell’Associazione “Devoti Santa Maria Zarapoti”,  che hanno lavorato tanto per allietare le giornate della festa con giochi popolari, spettacoli, luminarie e artistici fuochi artificiali

Da tutto questo abbiamo capito una cosa importante: se tu aiuti gli altri, questo ti aiuta sempre…

Sac. Giovanni Godino