Avvocato accusato di truffa a Catanzaro, chiesti 2 anni e 8 mesi

Avrebbe sottratto somme ingenti ad una cliente e in un'altra circostanza coinvolto un amico funzionario di banca, udienza finale del processo rinviata


La Procura di Catanzaro insiste con l’accusa nei confronti dell’avvocato Rosario Federico, 51 anni e Antonio Cariati, 63 anni, funzionario di banca, entrambi accusati di truffa e appropriazione indebita. I due, secondo la Procura catanzarese avrebbero truffato un medico di Catanzaro tra il 2012 e il 2013 cliente dell’avvocato Federico, sottraendole il denaro che il medico aveva investito in un istituto di credito calabrese, con l’aiuto del funzionario. 

Inoltre l’avvocato avrebbe sottratto alla sua cliente ingenti somme di denaro che si sarebbe fatto consegnare, con il quale avrebbe dovuto sanare la posizione debitoria del medico nei confronti di Equitalia, usandole invece per scopi personali.

Questa la ricostruzione dell’accusa. Il pm ha chiesto la condanna a 2 anni e 8 mesi per Federico, difeso dall’avvocato Antonello Talerico, e 2 anni per Cariati difeso Nicolino Zaffina. La parte offesa, invece, è rappresentata dall’avvocato Enzo De Caro.

L’udienza, dopo le richieste del pm, è stata rinviata al 2 ottobre per le repliche delle parti e la decisione del giudice monocratico Marco Ferrante.