Quantcast

Marcedusa, Natale con i diversamente abili

'Natale è ricordarci  che la vera gioia è nel dare piuttosto che nel ricevere'


Don Pasquale Brizzi è uno che dice quello che pensa e fa quello che dice. Per il parroco di Marcedusa è Natale “solo se  si allontana il consumismo anteponendo  le persone alle cose”.

Cosi, ieri, sabato 22 dicembre 2019, presso la parrocchia di Marcedusa, è stata organizzata una festa dell’accoglienza per quanti di solito non hanno voce:  prima la messa e poi un momento di condivisione insieme a un gruppetto di diversamente abili.

Ancora Don Pasquale: “  Il Natale ci rende tutti uguali, senza barriere, fossati e pregiudizi. La diversità è ricchezza e non un limite, il vero limite è quando non sappiamo dare amore. Ci è piaciuta molto l’idea di augurare buon Natale con chi lo vive ogni giorno con la purezza e l’innocenza di uno sguardo”.

L’accoglienza è stata curata dai  volontari della parrocchia: è la prima volta che si promuove in parrocchia una manifestazione dedicata interamente alla disabilità e non sarà l’ultima.

Enzo Bubbo