Catanzaro, Sergio Costanzo querela management Amc

Il consigliere comunale ha chiesto alla Procura di Catanzaro di far luce su tre presunte azioni contrarie alle norme messe in atto all’interno dell’Amc


Sergio Costanzo, secondo quanto reso noto da un comunicato stampa dello stesso consigliere comunale, ha presentato una denuncia/querela alla Procura della Repubblica di Catanzaro “chiedendo – è scritto nella nota – che venga fatta luce su tre presunte azioni contrarie alle norme messe in atto all’interno dell’Amc“. 

“Per una volta, una sola – scrive Costanzo – mi augurerei di essere smentito. Ma, se le carte di cui ho chiesto consultazione tramite regolare accesso agli atti, raccontano il vero, allora saremmo in presenza di una ulteriore anomalia ai danni dell’intera città, poiché l’Amc, qualora a qualcuno sfuggisse, eroga un servizio pubblico rivolto ai cittadini che lo pagano.

Resto in fiduciosa attesa di un riscontro da parte della solerte e tempestiva squadra investigativa a disposizione della Procura di Catanzaro, riscontro che sono certo troverà poi la sua dimensione negli atti successivi firmati dai magistrati che stanno dimostrando di avere una necessaria attenzione verso la pubblica amministrazione“.