Sottopasso Magellano, si ragiona sulla segnaletica

Intervento della commissione consiliare

Più informazioni su


    “Più che soddisfacenti i risultati ottenuti dal lavoro svolto in Commissione sui provvedimenti da adottare riguardo al transito veicolare in Via Magellano dopo la realizzazione di un sottopasso rispondente alle esigenze viarie della zona”.

    Ha esordito così il presidente della commissione consiliare all’Urbanistica, Patrimonio, Polizia locale, Mobilità e Traffico, e consigliere comunale di Catanzaro da Vivere Antonio Mirarchi che – mediante un comunicato stampa – ha reso noto quanto emerso nel sopralluogo effettuato nei giorni scorsi, proprio nei pressi della piccola ma ‘nodale’ infrastruttura situata nel quartiere marinaro, alla presenza dei colleghi Luigi Levato, Fabio Talarico, Antonio Ursino, Giuseppe Pisano e Antonio Angotti. Insieme a loro due alti ufficiali del corpo dei vigili urbani, il colonnello Salvatore Furriolo e il capitano Gaetano Ferragina, ma anche una delegazione di residenti della popolosa e trafficata area. E proprio da questa forse apparentemente inedita presenza è partito lo stesso consigliere di Catanzaro da Vivere Mirarchi nel commentare la verifica dello stato dei luoghi svolta non a caso di giovedì, ovvero in occasione del giorno più caotico della settimana per via dell’effettuazione del tradizionale mercatino rionale di Lido: “Abbiamo avuto con noi gli abitanti di quel punto preciso della Marina. Che, come ovvio, hanno tutto il diritto – ha proseguito – di fruire pienamente e nel migliore dei modi del piccolo tunnel e delle vie d’ingresso e d’uscita a cui dà accesso. Ci siamo inoltre resi conto della necessità di valutare quanto ci hanno messo in risalto altri abituali frequentatori della zona per via degli esercizi commerciali che gestiscono proprio lì. A riguardo va detto come ci sia parso degno di nota il dubbio sollevato sulle questioni di sicurezza inerenti all’attuale immissione in Viale Crotone dalla corsia centrale della strada che passa sotto al pontino. Un senso di marcia a giudizio dei commercianti stessi da invertire. Decisione che, ribadisco, verrà attentamente valutata”.

    Subito dopo il presidente ha tuttavia invitato automobilisti e motociclisti della zona a rispettare la segnaletica, perché al di là delle migliorie da apportare, ad opera del Comune o della polizia municipale, senza il necessario civismo della gente, i risultati di qualsiasi intervento saranno infatti sempre poco incisivi. L’ultima parte delle sue considerazioni il presidente Mirarchi le ha infine riservate a un argomento davvero cruciale nel caso di specie: “Muniti di piantine abbiamo a lungo discusso della segnaletica, che va sicuramente rivista e implementata ed in modo particolare nelle vie Vasco da Gama, Marco Polo e dei Navigatori. Ripeto, però, che ciò non rappresenta assolutamente una scusante, come ovvio, per infischiarsene, non rispettando quella regolarmente esistente. Comunque sia, adesso provvederemo nel più breve tempo possibile – ha chiosato il pubblico amministratore – a implementare i fondamentali segnali “a terra e le altrettante essenziali indicazioni sui pali”.

     

    Più informazioni su