Riccio dopo audizione Procura: “Sono sereno, querelo Giletti”

Il consigliere comunale di Catanzaro, coinvolto insieme agli altri nella vicenda Gettonopoli, è convinto di dimostrare sua estraneità

Eugenio Riccio, consigliere comunale di Catanzaro è stato sentito oggi in Procura in merito alla vicenda che ormai ha assunto il nome di “Gettonopoli” e che oltre a lui, vede coinvolti altri 28 consiglieri.

Senza entrare nel merito del colloquio avuto Riccio ha detto di ritenere che sia stato “un colloquio proficuo per dimostrare la mia assoluta estraneità rispetto a fatti, pur marginali, provvisoriamente contestatimi”.

Il consigliere ha poi sottolineato di essere “lieto di aver toccato con mano che non vi è alcun pregiudizio da parte del Pubblico Ministero titolare delle indagini e, pertanto, anche alla luce dei numerosi elementi difensivi portati alla sua attenzione, auspico una pronta definizione del procedimento attraverso una mozione di archiviazione“.

Falsità narrate sul mio conto nel corso dell’ultima trasmissione televisiva.

Eugenio Riccio, inoltre, ha spiegato come, ritenesse giusto informare l’opinione pubblica sul fatto d’aver “già dato mandato all’avvocato Antonio Lomonaco di procedere in tutte le sedi contro il dott. Massimo Giletti, autore e presentatore del programma ‘Non è l’arena’”.