Cerva, impegno del sindaco Rizzuti per un nuovo sportello Postamat

Tra il vecchio e il nuovo anno diversi disservizi del locale ufficio postale

L’ufficio postale di Cerva non è stato un modello di efficienza e celerità   tra il vecchio e  il nuovo anno.

Vuoi per la carenza di personale con relativi ritardi nella corrispondenza, vuoi per mancanza di uno sportello Postamat, tantissimi sono stati i disagi per gli utenti cervesi che, constatati i continui disservizi, erano costretti a recarsi o a Sersale o a Petronà. Verbi coniugati al passato perché il presente porta a dire altro, a regalare speranze di cambiamento per un servizio molto sentito dall’utenza cervese.

Il giovane primo cittadino di Cerva Fabrizio Rizzuti non ha trascurato la problematica  e ha subito scritto ai responsabili di Poste italiane ottenendo quello che cercava: “ Ho avuto modo di confrontarmi con il responsabile di Poste Calabria per esplicitare i disservizi  del nostro ufficio postale di Cerva. Entro l’anno, si procederà all’installazione dello sportello Postamat e ci sarà la giusta attenzione anche su annoso problema della carenza personale. Spero e credo che le parole possano tramutarsi in fatti”.

Lo sportello Postamat di Poste italiane consente di prelevare contanti, di fare ricariche, e pagare anche bollette: servizi di pubblica utilità molto importanti in un piccolo paese dove non tutti i cittadini sono automuniti.