In auto con salumi e altra merce rubata: arresto convalidato per 2 giovani di Catanzaro

Erano stati sorpresi in auto con la merce rubata. Ad uno dei due imposto l'obbligo di dimora

Arresto convalidato e modifica della misura cautelare per Stefano Merante 30 anni e piena libertà per Rosa Sirianni 26, i due giovani arrestati e poi posti ai domiciliari dopo essere stati sorpresi nel pomeriggio del 12 febbraio dai Carabinieri di Soverato nel territorio di San Andrea Apostolo dello Ionio con in auto refurtiva sottratta a una casa rurale della zona. Questo il risultato dell’udienza di convalida che si è tenuta questa mattina davanti al giudice monocratico Maria Cristina Flesca. Non sussiste secondo quanto si legge nel verbale dell’udienza il pericolo di reiterazione di “analoghe condotte criminose” dei due arrestati, difesi dall’avvocato Giuseppe Vetrano.

A Merante è stato imposto obbligo di dimora nel territorio di Catanzaro, dove è residente, con l’ordine di non allontanarsi dall’abitazione dopo le 22 e fino alle 7 del giorno successivo e di comunicare ai Carabinieri il luoghi di reperibilità.  Alla donna, come detto, nessuna misura cautelare. Il rito direttissimo è stato fissato per il prossimo 12 maggio.

Alla coppia, accusata di furto aggravato, erano state rinvenute in macchina: due motoseghe, una saldatrice, un trapano professionale, una borsa contenente pinza e tenaglie e 10 chilogrammi di salumi.