Voto di scambio, a processo l’ex consigliere regionale Orlandino Greco

Secondo l'accusa avrebbe avuto voti in cambio di favori a famiglie malavitose

L’ex consigliere regionale della Calabria ed ex sindaco di Castrolibero (Cosenza) Orlandino Greco, eletto nella scorsa legislatura con la lista “Oliverio presidente”, è stato rinviato a giudizio dal Gup distrettuale di Catanzaro con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione elettorale e voto di scambio.

La richiesta riguarda anche l’ex assessore comunale di Castrolibero Aldo Figliuzzi.
L’accusa si basa sulle dichiarazioni di alcuni pentiti di ‘ndrangheta del Cosentino che collegano i successi elettorali di Greco a Castrolibero al sostegno offertogli, in cambio di soldi e posti di lavoro, dalla cosca “Bella Bella” e dal gruppo criminale “Rango -Zingari”.
Gli illeciti contestati agli imputati si riferiscono al periodo che va dal 2008 al 2013.

Il processo a carico di Greco e Figliuzzi é stato fissato per il 6 ottobre prossimo davanti al Tribunale di Cosenza.