Questura di Catanzaro, in pole il nome di Finocchiaro per il dopo Di Ruocco

Nel suo curriculum anche un po' di Calabria. Il Dirigente generale è il più accreditato per la guida dei poliziotti Catanzaresi. Il Capoluogo calabrese ha mantenuto la Fascia A nelle scelte attuate dal Dipartimento

C’è tanta Sicilia nel curriculum di Mario Finocchiaro, il nome più accreditato a questo punto alla successione di Amalia Di Ruocco alla guida della Questura di Catanzaro. Tanta Sicilia a partire dal luogo di nascita che è Catania. Oggi 62 anni è nei ruoli della Polizia di Stato dal 1985. Ma c’è anche un pàò di Calabria e di Umbria.

Finocchiaro infatti è stato già a Cosenza come primo dirigente e a Crotone che è stata la sua prima Questura nella veste di dirigente superiore nel 2012. Ecco nel dettaglio la sua carriera.

LA CARRIERA Ha svolto servizio al Reparto Mobile di Palermo dal febbraio al dicembre 1986 dove è stato anche Dirigente la Scuola Allievi Agenti Ausiliari; alla Questura di Palermo dal dicembre 1986 al maggio 1988, dove, tra l’altro è stato Dirigente dell’Ufficio Scorte proprio negli anni del Maxi processo a carico dei sodali di mafia ; alla Questura di Caltanissetta dal maggio 1988 al novembre 1990 e, poi, dal settembre 1992 al novembre 1993, e, infine, dal dicembre 1999 al gennaio 2004 dove è stato, prima Vice Dirigente della Squadra Mobile, poi Dirigente della DIGOS e, infine, per oltre sei anni, Dirigente della Squadra Mobile.

Alla Questura di Enna dal novembre 1990 all’agosto 1992 e, poi, dal dicembre 1993 al novembre 1999, prima Capo di Gabinetto, e, per oltre sei anni Dirigente della Squadra Mobile.

Promosso Primo Dirigente della Polizia di Stato nel 2001. Alla Questura di Enna dal gennaio 2004 al giugno 2009 quale Vice Questore Vicario; alla Questura di Catania dal luglio 2009 al novembre 2010 con l’incarico di Capo di Gabinetto del Questore; alla Questura di Cosenza dal dicembre 2010 quale Vice Questore Vicario.

Promosso Dirigente Superiore della Polizia di Stato il 22 maggio 2012, data in cui è stato nominato Questore di Crotone sino all’8 settembre 2013. Questore di Agrigento dal 9 settembre 2013 al 30 giugno 2017. Dal 1° luglio  di quell’anno ha assunto l’incarico di Questore di Messina. A Marzo 2019 è stato chiamato a dirigere la Questura di Perugia.

(Foto Il Messaggero)

E’ rientrato in disponibilità negli ultimi movimenti del Dipartimento a seguito del declassamento di alcune questure, tra cui quella di Perugia appunto, che per effetto delle decisioni del Governo perdono la fascia A, mantenuta invece da Catanzaro, e non possono essere più guidate da un Dirigente Generale, qual’è oggi Finocchiaro.