Parcheggi selvaggi, Viale Pio X sempre più caotica

Mellea: "Si richiede che la zona sia attenzionata dai vigili urbani e vengano installati al più presto i cartelli stradali di divieto di sosta con rimozione forzata"

‘Sappiamo che Catanzaro non ha molti spazi dedicati alla sosta e al parcheggio per via del suo sviluppo strutturale, ma sappiamo anche che il cittadino catanzarese è famoso per il sapersi creare il finto parcheggio e creare il caos.’ Queste le parole di Stefano Mellea già candidato al consiglio comunale.

‘Viale Pio X – continua – è sempre meno percorribile per via del parcheggio selvaggio, che restringe di molto la carreggiata e crea non pochi disagi agli automobilisti. Le lunghe colonne di auto in sosta sul lato destro andando in direzione quartiere Pontepiccolo, iniziano dall’altezza dell’ospedale Pugliese-Ciaccio per terminare alla piscina comunale.’

‘È inaccettabile – incalza – che chi percorre questa strada debba stare fermo nel traffico anche per mezz’ora, perché un autobus rimane bloccato.
È inaccettabile che si parcheggi nei pressi di un incrocio (via papa Giovanni XXIII) ostruendone la visuale. È inaccettabile che le auto sostino sopra le strisce pedonali, sopra i marciapiedi, davanti le pensiline degli autobus impedendo la fermata del mezzo pubblico e la salita e la discesa della persona. È inaccettabile tutto questo visto che questa strada è l’ingresso principale di un ospedale di riferimento regionale.’

‘Esiste un codice della strada che parla chiaro su ‘sosta’ e ‘parcheggio’, pertanto – conclude Mellea – si richiede che la zona sia attenzionata dai vigili urbani e vengano installati al più presto i cartelli stradali di divieto di sosta con rimozione forzata. Con la speranza che vengano fatti rispettare da chi di dovere’.