Quantcast

Abramo favorevole a chiusura delle scuole. Dimessa la ragazza ricoverata sabato. Rivedi conferenza stampa in Comune foto

Conferenza stampa del sindaco Sergio Abramo e del primario di Malattie Infettive del Pugliese Ciaccio Lucio Cosco: "Nessun caso in Calabria ma allerta altissima"

Nessun caso di Coronavirus in Calabria ma attenzione alta per quel che concerne tutte le misure preventive rivolte all’eventuale diffusione del virus in regione e possibilità di chiusura delle scuole, nonostrante il decreto lo preveda con almeno un caso accertato: questi i punti su cui si è concentrata la conferenza stampa di oggi a Palazzo de De Nobili, a cui hanno preso parte anche i rappresentanti delle istituzioni scolastiche.

Generico febbraio 2020

Il Sindaco Abramo insieme al primario del reparto di malattie infettive del Pugliese-Ciaccio, Lucio Cosco, ha così illustrato lo stato attuale delle cose e le proposte che presenterà questo pomeriggio durante il tavolo di confronto in Regione che servirà a delineare una strategia di azione unica e condivisa.

“Allo stato attuale nessun paziente è affetto dal virus in Calabria, la ragazza a cui sono stati fatti i tamponi è risultata negativa ed è stata dimessa, attualmente il problema maggiore è dato dal panico – ha sottolineato Cosco – non serve allarmarsi perché si rischia di bloccare anche le normali attività dell’unità operativa.” Il consiglio è quello di mantenere la calma e di non sottovalutare il problema dei viaggiatori di rientro dalle regioni che presentano criticità, per i quali è consigliabile una quarantena di 15 giorni che consiste nel permanere presso il proprio domicilio. Nonostante non ci sia allarme sanitario concreto la macchina operativa procede spedita per delineare misure precise e contenere i possibili rischi.

“Oggi pomeriggio in Regione alla presenza del Governatore e del Prefetto esporrò i punti su cui mi preme focalizzare l’attenzione – ha precisato Abramo – analizzeremo l’aspetto sanitario prima di tutto e poi anche quello che concerne l’aspetto economico. A questo proposito – ha proseguito – chiederò una deroga ai fondi europei non spesi per sostenerne anche l’economia che potrebbe essere messa in crisi.

” Il Sindaco ha poi ribatito che i provvedimenti da prendere non spettano solo a lui e riguardo alla richiesta, avanzata da alcuni dirigenti scolastici, circa la chiusura delle scuole ha ribadito la necessità di un’azione congiunta:”La decisione sarà a livello regionale ma in maniera preventiva si potrebbe decidere di chiudere le scuole. Io sono favorevole alla chiusura – ha ribadito – e pomeriggio mi farò portavoce delle richieste dei presidi ma è il tavolo tecnico che prenderà la decisione finale

.” Tutto rinviato alle prossime ore dunque, nelle quali si detteranno le linee comuni da seguire e verrà stilato un vademecum per la popolazione diffuso poi a mezzo stampa. Nel frattempo la raccomandazione principale è quella di mantere la calma, evitare i viaggi se non di estrema necessità e contattare i numeri a disposizioni nei casi di eventuale contagio.

Ragazza ricoverata Intanto – ed è emerso a margine della conferenza stampa – sono risultati negativi anche i nuovi test a cui è stata sottoposta la ragazza di 26 anni che sabato era stata ricoverata nel reparto di Malattie Infettive del Pugliese Ciaccio dopo essere giunta con febbre all’aeroporto di Lamezia con un volo proveniente dal Nord e per cui era stato avviato il protocollo previsto nei casi sospetti di Covid 19. Già sabato era risultata negativa a un primo tampone.