Bruciata auto a imprenditore: la solidarietà di Sergio Costanzo

Il consigliere comunale di Catanzaro: "Le intimidazioni non riusciranno neanche a scalfire la volontà della Calabria onesta"

Dopo l’incendio che ha distrutto l’auto di Rodolfo Rotundo, considerato un vero e proprio atto intimidatorio, arrivano le prime dichiarazione di sostegno e solidarietà.

“Le intimidazioni non riusciranno neanche a scalfire la volontà della Calabria onesta di continuare a lavorare per il bene della regione e della Provincia di Catanzaro”. Scrive in una nota Sergio Costanzo, Capogruppo di #fareperCatanzaro.
“Ancora una volta – aggiunge – nel mirino degli attentatori un uomo simbolo della Calabria che produce e crea lavoro.

Il clima di tensione generato da questi comportamenti delittuosi, tende a mettere a dura prova volontà, senso di fiducia e la stessa possibilità di fare impresa di chi ha scelto di investire in Calabria contribuento a creare sviluppo in un territorio in ritardo di sviluppo.
Sicuramente non basta la solidarietà se a queste azioni non seguono azioni determinate contro il malaffare che si può vincere solo uniti con tutte le istituzioni.

Siamo sicuri che questo atto meschino non fermerà l’amico Rodolfo Rotundo, titolare della Discoteca Atmosfera, tra le più blasonate d’Italia che, continuerà ad andare avanti contribuendo con il suo impegno a far radicare nella società l’ideale del rispetto della giustizia e del senso del bene comune come patrimonio sociale”.