Violazione misura affidamento in prova: arrestato 49enne

Avrebbe dovuto restare in casa nelle ore notturne ma Carabinieri non lo rintracciano

Nel pomeriggio di ieri 5 marzo, i militari della stazione Carabinieri di Martirano Lombardo e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soveria Mannelli, hanno tratto in arresto V.H.F., 49enne, già noto alle Forze dell’Ordine, dando esecuzione a provvedimento emesso dal Tribunale di Milano, nonché a contestuale decreto dell’Ufficio di Sorveglianza di Catanzaro per la revoca dell’attuale misura alternativa dell’affidamento in prova al servizio sociale cui era già sottoposto, con quella della reclusione in carcere.

L’arrestato, di origini brasiliane, allo stato regolare sul territorio nazionale, residente nell’hinterland lametino, stava già scontando l’affidamento in prova a seguito di una condanna per rapina aggravata in concorso, commessa nel 2014 al nord Italia.
Lo stesso, che aveva anche l’obbligo di permanere presso la propria abitazione in orario notturno, ai diversi controlli dei Carabinieri, non veniva rintracciato, violando così reiteratamente gli obblighi impostigli.

Da qui, il provvedimento che ha portato alla reclusione dello stesso presso la Casa Circondariale di Catanzaro – Siano, ove dovrà permanere per oltre un anno e, al termine, dovrà essere valutata l’eventuale espulsione dal territorio dello Stato Italiano.