Quantcast

Volontari per i ciechi e emergenza: ‘Continuiamo a garantire i servizi essenziali’

Tante le attività a partire dal 2019 insieme all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Sezione di Catanzaro guidata dalla presidente Luciana Loprete

Prosegue incessantemente l’attività dell’Univoc Sezione di Catanzaro che con gli instancabili volontari, continua negli anni a dare il proprio contributo e supporto a coloro che quotidianamente affrontano difficoltà di ogni genere: dalla cecità, all’ipovisione e a coloro la cui condizione e conduzione della vita è limitante e solitaria.
Socializzazione, amore, collaborazione, affiatamento, amicizia, familiarizzazione integrazione queste le parole chiavi della nostra sezione Univoc.
E sono stati proprio con questi bei propositi che i nostri volontari, affiancati dall’Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti Sezione di Catanzaro guidata dalla preziosa presenza della presidente Luciana Loprete, hanno iniziato già nei primi mesi dell’anno 2019 attività che hanno impegnato e stimolato anziani, donne, uomini e bambini in numerose attività con Giochi e quiz per allenare la memoria; gioco delle carte per imparare le strategie; cruciverba come passatempo istruttivo; incontri alla riscoperta e alla soluzione delle proprie emozioni; danza terapia per trovare nella musica e nel movimento libero del proprio corpo equilibrio e rilassatezza.

Sono state inoltre organizzate escursioni varie nella riscoperta della storia nostra città e non solo, pomeriggi di poesia e di arte per non dimenticare la cultura, momenti di svago e spensieratezza, momenti creativi, passeggiate al parco, festeggiamenti di compleanni e tanto altro ancora.
Non dimentichiamo per ultimo ma non perché meno importante, il coro “Voci di luce” che ha allietato ogni istante di attività regalando un sorriso all’esistenza delle persone in difficoltà.
Questo è stato il nostro semplice ma speriamo efficace operato che in questo momento di profonda emergenza per il Covid-19, con le dovute precauzioni del caso e con spirito di solidarietà, abnegazione e amore per il prossimo, soprattutto oggi che il dipartimento del Servizio Civile ha sospeso tutti i progetti sul territorio nazionale, continuiamo a portare avanti garantendo i servizi essenziali per soci e non over 75 e per coloro che vivono in completa solitudine attraverso l’assistenza domiciliare, servizio di spesa a domicilio e accompagnamento per visite urgenti.